Cura e Benessere

 

Cura e Benessere ( Parte II )

di AtlantisLonely


.segue


climbing2.jpg3. FREE CLIMBING ( 700 calorie/ora )

L’arrampicata libera, che sia su una parete rocciosa o indoor( in palestra ), comporta sforzi in contrazione muscolare, con necessità di sviluppare sia forza massima sia resistenza. Sollecita tutti i muscoli del corpo con particolare enfasi su quelli delle mani e degli avambracci. Essendo fatto di gesti brevi e intensi, difficilmente porta l’organismo in regime aerobico, ma a lungo andare provoca l’accumulo di acido lattico che fa diminuire la capacità di lavoro muscolare. Maggiore è il peso corporeo, maggiore è la fatica.

—-> Avvertenza: Non è indicato a chi ha problemi articolari e alle persone in forte sovrappeso. Mette a dura prova i tendini degli arti superiori e necessita quindi di un allenamento mirato.

  • Frequenza ideale: Un paio d’ore due o tre volte la settimana.



PartitaCalcio_M.jpg4. CALCIO ( 700 calorie/ora )


Lo sport nazionale, praticato da schiere di amatori con amici e colleghi, aiuta a mandar giù la ciccia. Nei 90 minuti di una partitella al campo affittato, un uomo di 70 chili brucia ben 1.050 calorie. Alternare corsa blanda e continua a movimenti esplosivi richiede forza e resistenza, in particolare, il calcio tonifica i muscoli delle gambe.

—-> Avvertenza: Sconsigliato a chi ha problemi articolari. Attenzione ai flessori della coscia, agli adduttori e ai polpacci, muscoli delicati che vengono messi a dura prova. Durante l’inverno, i campi resi duri dal freddo possono creare problemi alla schiena e alle ginocchia.

  • Frequenza ideale: Due allenamenti alla settimana più la partita.

     

    continua……



Le attività per modellare le zone critiche


Purtroppo impossibile decidere in quali punti del corpo smaltire il grasso. << E’ il nostro organismo a scegliere dove dimagrire>>, spiega un noto decente di scienze motorie all’Università di Milano. << Niente però vieta di modellare le parti delle quali non siamo soddisfatti, tenendo presente che molto difficilmente potremo vincere del tutto contro una predisposizione genetica sfavorevole. Gli uomini sono più fortunati delle donne perchè la pancia, la loro zona dolente per eccellenza, è generalmente la prima a essere smaltita con l’esercizio. La ciccia che le donne tendono ad accumulare sui glutei e cosce è invece collegata a meccanismi di origine ormonale e dunque molto più resistente>>. Ecco l’allenamento più indicato per ciascuna parte del corpo.

  • GLUTEI E COSCE: canottaggio oppure vogatore da camera; sul tapis roulant, la camminata in salita; in palestra, esercizi come pressa, squat, affondi o step.

  • PANCIA E FIANCHI: corsa, nuoto e bicicletta, soprattutto per l’uomo; in particolare per le donne il Pilates; per tutti, esercizi per rafforzare gli addominali.

  • BRACCIA E TORACE: nuoto e canottaggio; in palestra, vogatore, piegamenti sulle braccia che fanno lavorare soprattutto petto, spalle, tricipiti e in misura minore anche dorsali e bicipiti.

Cura e Benessereultima modifica: 2009-05-05T00:30:00+02:00da literary
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento