Atlantilandia Group

 

Intervista ad AtlantisBible

speciale Atlantilandia Group di AtlantisDeckard

 

1)Deckard : Antonio , in questi mesi si è parlato molto del Progetto Atlantilandia
Group….ci vuoi spiegare di cosa si tratta?

 

AtlantisBible:
Atlantilandia Group è un progetto pilota ideato da me, che parte dal rispetto di un motto fondamentale: “Tutti per uno, Uno per tutti”.

Questo significa che il gruppo di animatori, rigorosamente Atlantis, che lo compongono condividono, con parità di impegno, una serie di iniziative, che spaziano dalla creazione di stanze a tema (o l’adozione di stanze di sistema esistenti) alla ideazione, creazione e gestione di siti, forum e blog che fungono da complemento a tali attività.

Mi sono permesso di fregiare con la firma di Atlantilandia Group anche progetti ormai secolarizzati del Gruppo Atlantis, come la gestione del Palinsesto di C6 e il sito Piazzanimatori, già da diverso tempo sotto la mia gestione.

Nel valutare l’attività di Atlantilandia, deve essere sempre tenuta presente una cosa fondamentale: Atlantilandia Group non è una fazione contrapposta al resto del gruppo Atrlantis, ma si integra perfettamente in esso, condividendone gli scopi istituzionali, il Coordinamento e le regole, ma avendo in più un proprio regolamento interno e una propria visione, ed ha l’unico scopo di lavorare da pilota nella ricerca di soluzioni di animazione che migliorino la nostra Chat, sia per noi Atlantis che per gli utenti tutti.

 

2)Deckard:Qual’e’ secondo te la cosa più accattivante di questa iniziativa?


AtlantisBible :

La comunione d’intenti che cementa il nostro “essere Gruppo” è quel che, nelle nostre speranze, fa la differenza, perchè non si condivide solo una room, ma tanti piccoli frammenti di un progetto di più ampio respiro, il tutto condito da una amicizia che esce dalla sfera del virtuale per divenire reale ed umana.

Cambieremo il volto del nostro Continente Sommerso? Beh, è un’ambizione troppo alta per noi comuni mortali, ma… ai posteri l’ardua sentenza!

 

3)Deckard:Faccio l’avvocato del……diavolo…ma non c’è qualche rischio nel
creare un “gruppo” all’interno del gruppo Atlantis?


AtlantisBible :

Beh, forse l’unico rischio reale potrebbe essere quello di essere fraintesi dagli stessi colleghi Atlantis, di essere visti come nemici o come una cellula tumorale.

Ma, poichè penso che tutti noi di Atlantilandia siamo fondamentalmente Atlantis convinti, devo per forza di cose affermare che chi ci vede così forse non ha ancora assimilato bene il vero significato di Gruppo, riducendo tale forma di coalizione al rango di semplice “club”, in cui ogniuno entra ed esce a piacimento, e – anche senza intrattenere rapporti con nessuno – si fregia della sua qualità di socio per motivi di “prestigio”.

Ma io son convinto che non fu quella l’idea che ispirò la Policy degli Atlantis!

4)Deckard:Che cosa bolle in pentola per il futuro di Atlantilandia?


AtlantisBible :

I progetti sono tanti, e li vedremo in chat. Posso anticipare che certamente avremo, a breve, una variante del C6 Quiz, con qualche piccola modifica al regolamento di gioco, che ci accompagnerà per un mesetto circa, poi torneremo al C6 Quiz classico, che riscuote sempre un buon successo tra gli utenti.

Ottimo successoe partecipazione di utenza sta riscuotendo anche la room “Atlantilandia”, con il gioco a quiz “Il pranzo è servito!”, che certamente ripeteremo nei prossimi mesi.

E, a proposito di utenti, voglio approfittare di queste pagine per ringraziare tutti loro, perchè sappiamo benissimo che il nostro successo è decretato da loro, questi “sconosciuti” utenti, che con la loro partecipazione e il loro gradimento ci sostengono, serata dopo serata.


5)Deckard: Tu sei il coordinatore del gruppo….quale è stata la situazione più
difficile da affrontare?


AtlantisBible:

Domandone alla Vincenzo Mollica, eh? Rispondo a malincuore, perchè quando qualcuno che è entrato nel Gruppo con grande entusiasmo e poi ne esce lascia sempre una ferita aperta, e rappresenta per il coordinatore un fallimento personale in “politica diplomatica”.

Non racconterò certamente il fatto, ma sicuramente esprimo la speranza di non dover mai più fronteggiare evenienze di questo genere, per non dover provare ancora tutto l’amaro che esse mi lasciano nel cuore!


6)Deckard: ………e quella di maggior soddisfazione o divertimento?


AtlantisBible:

Qui la risposta non può essere che una: il C6 Quiz. E mentre ricordo la soddisfazione e il divertimento che provavo mentre il gioco scorreva veloce, esprimo il mio ringraziamento proprio a coloro che hanno lasciato il Gruppo, innegabili artefici di un successo grande, che ripeteremo ancora in un futuro prossimo, ma purtroppo senza di loro.

 

7)Deckard: Ci conosciamo da dieci anni ormai…..cosa cambieresti in c6 per
migliorare la vivibilità della chat e della community?

 

AtlantisBible:

Altra domanda… ma alla Bruno Vespa stavolta! Cambierei tante cose, ma la mia visione tenderebbe a garantire l’ordine delle cose, e sarebbe troppo restrittiva in relazione allo scopo economico che la Proprietà di C6 Messenger si prefigge, ovvero la diffusione di pubblicità.

Di conseguenza, meglio fermarsi qui e auspicare che si possano analizzare con attenzione gli errori commessi in tanti anni di Messenger, tentando di cercare le giuste soluzioni, in maniera che sia garantita sia la funzione commerciale dell’attività, come nei piani della Proprietà, sia la migliore fruibilità possibile per l’utenza che frequenta la chat.

E – perchè nasconderlo – un gruppo Atlantis veramente coeso, dotato di discernimento e raziocinio “di Gruppo”, e di qualche strumento in più che possa servire a migliorare e rendere più distensive le nostre serate in C6 nonnguasterebbe assolutamente.

 

8)Deckard: Una frase per i tuoi collaboratori…..

 

AtlantisBible:
Tutti per uno… Uno per tutti!! E per Atlantilandia Group… HIP HIP… HURRAH!!


9)Deckard:…e una frase per i tuoi denigratori …..


AtlantisBible:

Amatevi gli uni con glialtri… Perchè Dio ha tanto amato il mondo, che ha mandato il suo Unigenito Figlio (Gesù), affinchè chiunque crede in Lui non perisca, ma abbia Vita Eterna…


10)Deckard: La chat è una finestra sul mondo…..anche se ci sono pareri discordanti
sulla veridicità dei rapporti ……facendo un bilancio ….che tipo di
persone si incontrano?


AtlantisBible:

C6 in particolare, essendo per definizione una chat libera, offre una gran varietà di personaggi tra gli utenti, esattamente come se ne incontrano nella vita reale. Ma spesso le virtù e i difetti, soprattutto i difetti, sono amplificati dalla protezione fornita dall’anonimato di un nick. E da qui nascono fraintesi e screzi, che possono anche finire molto male.

Di contro, però, devo anche dire che in C6 proprio ho trovato anche ottimi amici, poi diventati anche reali, di cui alcuni sono ancora in chat (come un tale Marcello per esempio), ed altri ne sono usciti.

Ma anche se in chat non li leggo più, l’amicizia è rimasta forte e indistruttibile, tanto che nè il tempo nè la distanza possono scalfirla.

Quindi, il mio è, tutto sommato, un bilancio positivo… e non credo di essere l’unico a vederla così!

 

11)Deckard: Domandone Finale, per cui ti prego di entrare in cabina e di indossare
le cuffie….;-)………..dopo dieci anni non ti sei ancora stufato di fare
l’Atlantis?


AtlantisBible:

Vuoi la verità? E sia! Spesso penso veramente che non ne valga più la pena, e mi assale il desiderio di aprire la posta elettronica e scrivere la fatidica mail con oggetto “Dimissioni”. E poi disinstallare completamente il Messenger.

Ma poi mi fermo, ripensando proprio agli amici di cui dicevo prima. Ed oggi è questo Gruppo che mi frena, perchè spero che, insieme ai miei “ragazzi” (li chiamo così affettuosamente perchè gli voglio un mondo di bene) si possa dare la spinta a tutto il gruppo Atlantis per iniziare la costruzione di un C6 migliore.

E poi, ormai le mie serate da uomo quasi anziano trovano una nota di allegria e gioventù in C6, alla quale spesso non riesco a rinunciare.

Nonostante la mia vita reale, già di per sè intensa e variegata, folta di impegni di lavoro e per la Chiesa, verso la famiglia e verso i miei amici…

Una vita vissuta intensamente giorno per giorno, di cui anche C6 ha una parte ormai importante!

Vorrei continuare ancora, raccontando i momenti in cui da C6 ho ricevuto aiuto e quelli in cui l’ho odiato con tutte le mie forze. Quasi un rapporto di “amore /odio”, così difficile da spiegare, così difficile da sciogliere…

Ora basta però, altrimenti mi commuovo!

 

 

 

AtlantisDeckard

Atlantilandia Groupultima modifica: 2010-02-05T11:35:00+01:00da literary
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento